Terapia EMDR

Terapia EMDRLa Terapia EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è una tecnica di intervento psicologico scientificamente riconosciuta per l’elaborazione di un’esperienza stressante o traumatica, sia nei suoi aspetti cognitivi ed emotivi sia in quelli comportamentali e neurofisiologici.

La tecnica si basa sulla stimolazione tramite movimenti oculari (o altre forme di stimolazione alternata destra/sinistra) per stimolare l’attivazione di entrambi gli emisferi cerebrali: il processo mira ad accelerare il processo naturale di elaborazione dell’informazione.

La tecnica EMDR è indicata per il trattamento del Disturbo Post-Traumatico da Stress e la gestione di traumi di minore entità.

  • Il Disturbo Post-traumatico da stress può insorgere in persone che hanno vissuto esperienze fortemente traumatiche che hanno minacciato l’integrità fisica propria o altrui (ad esempio incidenti, catastrofi naturali, abusi sessuali, violenze fisiche o psicologiche).
  • In caso di traumi di minore entità: le persone, anziché vivere un’esperienza traumatica forte, possono sperimentare nella loro vita periodi di forte stress in cui sono esposti, per un tempo prolungato, a stati dolorosi e stressanti.

Spesso, soprattutto nel caso di traumi di minore entità ma prolungati nel tempo, il trattamento EMDR è integrato all’interno di un percorso psicoterapeutico tradizionale. Il terapeuta può ricorrere a questa tecnica per aiutare il paziente ad elaborare ricordi traumatici o troppo dolorosi che gli impediscono di affrontare o superare il disagio che prova.

L’obiettivo, sia nel caso di una terapia EMDR “pura” sia nel caso di un impiego della tecnica all’interno di un più ampio lavoro terapeutico, è sempre quello di favorire la rielaborazione del ricordo fino alla risoluzione dei condizionamenti emotivi disturbanti. La finalità è, dunque, quella di integrare l’esperienza in uno schema emotivo e cognitivo positivo.